FAI – I luoghi del cuore 7° posto al ponte ferroviario sul Vallone del Rio Vicano della Ferrovia dei Due Mari

https://www.fondoambiente.it/luoghi/ponte-ferroviario-sul-rio-vicano?ldc

Continua a leggere

Iniziative per il 125° apertura ferrovia Roma CapranicaSutri Viterbo e tratta Capranicasutri Ronciglione della Ferrovia dei due mari

 24 Gennaio 2019  da lacitta.eu

Ronciglione EVENTI

Iniziative per il 125° apertura ferrovia Roma Capranicasutri Viterbo e tratta Capranicasutri Ronciglione della Ferrovia dei due mari

1-Sabato 27 aprile 2019 – Camminata sui sentieri che affiancano la ferrovia, in collaborazione con il Comitato provinciale AICS … Continua a leggere

INCONTRO DEL COMITATO PER LA RIAPERTURA DELLA TRATTA CIVITAVECCCHIA CAPRANICASUTRI ORTE DELLA FERROVIA DEI DUE MARI CON L’ON MAURO ROTELLI


2019.01.15

Il  15 gennaio 2019 si è svolta a Viterbo una riunione con l’on Mauro Rotelli, membro della Commissione Trasporti della Camera dei Deputati, sulle … Continua a leggere

Effetti sulla salute associati all’esposizione ai PFAS

06/11/2018 07:45

L’audizione presso il Congresso degli Stati Uniti d’America del NIEHS in tema di PFAS è stata l’occasione per presentare i risultati di alcune ricerche in materia

Effetti sulla salute associati all'esposizione ai PFAS

Dalle sale del Congresso degli Stati Uniti ad un raduno internazionale a Zurigo, oggi scienziati, ricercatori, legislatori, politici stanno cercando di rispondere alle crescenti preoccupazioni per la salute umana derivanti da una classe di sostanze chimiche note con l’acronimo PFAS.

Le sostanze per-fluoro-alchiliche (PFAS), per le loro peculiari caratteristiche fisiche e chimiche, sono state ampiamente utilizzate dagli anni ’50 nell’industria e nel commercio e sono pertanto presenti in diversi prodotti comuni (pentole antiaderenti, indumenti idrorepellenti, tessuti e tappeti resistenti alle macchie, alcuni cosmetici, alcune schiume antincendio e prodotti resistenti a grasso, acqua e olio).

Le stesse peculiarità rendono tuttavia queste sostanze altamente persistenti e diffuse in tutti i comparti ambientali con una presenza particolarmente rilevante nel comparto idrico e ne sono ormai riconosciuti gli effetti sulla salute umana.

Gli esseri umani sono esposti ai PFAS attraverso una miriade di pratiche e prodotti. L’ingestione, in particolare attraverso l’acqua potabile, è la via di esposizione umana predominante; dopo anni di utilizzo, i PFAS sono stati infatti trovati sia nelle acque superficiali che in quelle sotterranee, causando esposizione, oltre che attraverso l’ingestione, anche per inalazione durante la doccia e per assorbimento cutaneo. I contenitori per gli alimenti, l’abbigliamento e i mobili resistenti alle macchie costituiscono altri possibili percorsi di esposizione per l’uomo.

Le attuali conoscenze relative agli effetti sulla salute umana derivano da studi condotti su animali e da indagini epidemiologiche su lavoratori e popolazioni esposte, svolti principalmente negli Stati Uniti. La ricerca condotta fino ad oggi ha rilevato associazioni tra esposizione a PFAS e specifici effetti negativi sulla salute umana; qui riportiamo gli esiti di alcune ricerche che sono stati presentati in occasione dell’audizione del National Institute of Environmental Health Sciences (NIEHS) e del National Toxicology Program (NTP) presso il Congresso degli Stati Uniti d’America lo scorso settembre 2018.

Possibili effetti avversi sulla salute umana

  • Disfunzioni del sistema immunitario: nel 2016, il National Toxicology Program (NTP) ha concluso che il PFOA e il PFOS (due PFAS più comunemente usati e trovati nell’ambiente) sono considerati un rischio per la funzione del sistema immunitario sano negli esseri umani; l’esposizione degli adulti ai PFAS è stata anche associata ad una diminuzione nella produzione di anticorpi.
  • Cancro: i dati epidemiologici sulle associazioni tra PFAS e rischio di cancro sono limitati, gli studi condotti mostrano che le persone esposte ad alti livelli di PFAS possono avere un aumento del rischio di cancro al rene o ai testicoli, tuttavia, questi studi potrebbero non aver esaminato altri fattori come il fumo. Altre ricerche condotte su animali hanno dimostrato come PFOA e PFOS possono causare cancro al fegato, ai testicoli, al pancreas e alla tiroide. Tuttavia, alcuni scienziati ritengono che gli esseri umani potrebbero non sviluppare gli stessi tumori degli animali.
  • Sviluppo cognitivo e neurocomportamentale dei bambini: alcuni studi epidemiologici sull’uomo hanno mostrato associazioni tra alcuni PFAS ed effetti sullo sviluppo. Uno studio sull’uomo ha rilevato un’associazione tra esposizione ai PFAS durante la gravidanza e diminuzione del peso alla nascita e della circonferenza della testa, solo nei maschi. Altri studi hanno dimostrato relazioni tra esposizione prenatale a determinati PFAS (soprattutto PFOS) ed effetti neurocomportamentali come, ad esempio, abilità cognitive, sviluppo psicomotorio, disturbo da deficit dell’attenzione e iperattività.
  • Disturbi endocrini: gli studi suggeriscono che l’esposizione precoce ad alcuni PFAS può contribuire allo sviluppo di malattie metaboliche, tra cui l’obesità e il diabete di tipo 2. Sebbene sia necessaria un’ulteriore conferma, i risultati di uno studio suggeriscono che l’esposizione ad alcuni PFAS durante la gravidanza possa influenzare il metabolismo dei lipidi e la tolleranza al glucosio. Sembra che alcuni PFAS possano anche influenzare il peso corporeo più avanti nella vita. La fertilità è un altro risultato correlato agli effetti endocrini: una revisione della letteratura sulle recenti prove epidemiologiche umane sull’associazione tra esposizione ad alcuni PFAS e misure di fertilità umana mostra il potenziale di effetti sulla fecondabilità femminile (cioè la probabilità di concepimento).

Dalla sommaria rassegna degli studi condotti, emerge senza dubbio come sia necessario intensificare la ricerca in questo campo; se infatti negli ultimi anni la conoscenza delle associazioni epidemiologiche è costantemente cresciuta, molte domande rimangono ancora senza risposta ed occorre migliorare la comprensione dei potenziali meccanismi e processi biologici attraverso cui i PFAS possono avere un impatto sulla salute umana. Un gruppo di oltre 50 scienziati e regolatori internazionali si è riunito nel novembre 2017 a Zurigo, in Svizzera, e ha identificato e condiviso esigenze ed obiettivi in materia di PFAS, formulando raccomandazioni per tutti coloro che svolgono ricerca, legiferano ed utilizzano tali sostanze, esortandoli a collaborare. Al termine del workshop è stato redatto un documento (così detta dichiarazione di Zurigo), che è stato anche pubblicato ad agosto scorso sulla rivista Environmental Health Perspectives.

Per approfondimenti visita anche il sito Web dell’Agenzia statunitense per le sostanze tossiche e il registro delle malattie

Testo di Maddalena Bavazzano

Progetto integrato nel Centro Italia – Programmare e partecipare al governo del territorio

Viterbo – 25 settembre 2018 – Palazzo della Provincia Viterbo

“Programmare e partecipare al governo del territorio”. Gli Enti Locali alleati per il rilancio dello sviluppo territoriale

Su invito del Presidente Pietro … Continua a leggere

Raccolta di firme sul documento per la riapertura della tratta Civitavecchia CapranicaSutri Orte della Ferrovia dei DUE MARI

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Comitato per la riapertura della linea Ferroviaria Civitavecchia Capranica Orte e
per lo Sviluppo Economico della Tuscia e del … Continua a leggere

Campionato nazionale AICS – TRAIL RUNNING sui monti Cimini – Partenza S.Martino al Cimino

Sarà Campionato Nazionale Aics TRAIL RUNNING su più distanze. Valida anche per il circuito It Run centro Italia. Per il Nordic Walking e trekking interessante percorso medioevale tra le più storiche vie italiane delle antiche viandanze

PER MILLE STRADE – Da Andria a Roma passando per la Variante Cimina della via Francigena.

PER MILLE STRADE

 

12 agosto 2018

 

“Da Andria a Roma passando per la Variante Cimina della via Francigena”.

 

Lunedì 6 Montefiascone

Martedì 7 Viterbo

Mercoledì 8 Vignanello

Giovedì 9 Carbognano

Venerdì 10 Ronciglione

Sabato 11 Roma

domenica 12 Roma

I giovani di circa 200 diocesi italiane, accompagnati … Continua a leggere

Per orientarsi nell’Infinito / distinguer devi e poscia unire- Il bioregionalismo di Paolo D’Arpini

Noi bioregionalisti ed ecologisti profondi stiamo tutti lavorando, sia pure in modo disgiunto e differenziato, ad un cambiamento della società. In generale, per come capisco dalle situazioni in cui mi vengo … Continua a leggere

La ferrovia turistica Civitavecchia CapranicaSutri Orte è importantissima per creare lo sviluppo del turismo in tutto il centro italia

La ferrovia turistica Civitavecchia CapranicaSutri Orte è importantissima per creare lo sviluppo del turismo in tutto il centro italia. Si allaccia a Capranica alla ferrovia FS Roma Viterbo, a Fabrica di Roma alla ferrovia ex Roma Nord Roma Piazzale flaminio Civitacastellana Viterbo. Dalle stazioni possono diramarsi percorsi ciclabili o sentieri … Continua a leggere

Arte sui cammini, in partenza il progetto per valorizzare la Via Francigena nella Tuscia

da Tusciaup di  Paola Maruzzi 15 giugno 2018

Quattro grandi artisti contemporanei legati dal segno della spiritualità; quattro località della Via Francigena (ex Terme Inps a Viterbo, Fossato Callo a Vetralla, il Parco Archeologico di Sutri e la piattaforma lancio dei deltaplani all’interno della Riserva del Continua a leggere

La conversione agroecologica del Nocciolo e del Castagno nel territorio del Bio-distretto

Emergenze fitosanitarie, sistemi di allerta e prevenzione del sistema Nocciolo/Castagno nei Monti Cimini

 

Viterbo, 22 giugno 2018 Aula Perone Pacifico (ex Aula blu) Università degli Studi della Tuscia
Via S. Camillo de Lellis – Viterbo

Venerdì 22 giugno 2018, ore 10.30

Il rapporto ISPRA sui pesticidi nelle acque – Bengasi Nattisti chiede interventi legislativi alla Regione Lazio.

Bengasi Battisti Medico e Consigliere Comunale. Direttivo Associazione Nazionale Comuni Virtuosi

Sono 259 i pesticidi trovati nelle acque italiane, con il potente e diffuso erbicida glifosate che insieme al suo metabolita AMPA, presenta il maggior numero di superamenti (rapporto ISPRA 2015/2016).

Nel 2016 nelle … Continua a leggere

La Nuova Alleanza lancia la Primavera per la Mobilità dolce 2018 e la giornata delle Ferrovie delle Meraviglie.

Dal 21 marzo al 21 giugno 2018 eventi in tutta Italia per chi cammina, pedala, ama le Greenways e viaggia su
Ferrovie turistiche.

Nell’ambito della Primavera della Mobilità dolce il giorno 8 aprile 2018, riprende la camminata non competitiva CORRITALIA 2018, non effettuata il 18 marzo 2018 per il … Continua a leggere

ONU. Estinzione umana più vicina

marzo 25, 2018 per la’articolo originale clicca qui

 

La biodiversità di tutte le regioni del mondo continua a calare pericolosamente minacciando il benessere umano, hanno avvertito gli esperti Onu a Medellin, Colombia, quando hanno presentato quattro rapporti … Continua a leggere