Lettera Osservatorio Trasporti regionale ai candidati

Lettera documento

L’Osservatorio Regionale sui Trasporti, valutando come decisiva la prossima legislatura regionale per la mobilità nel Lazio, intende mettere in comune con i candidati alla guida della Regione Lazio … Continua a leggere

Convegno Orte 23 febbraio 2018: PROGETTO INTEGRATO DEL CENTRO ITALIA E FERROVIA DEI DUE MARI – PER IL RIEQUILIBRIO DEL TERRITORIO, IL TURISMO E LO SVILUPPO ECONOMICO

Il Comitato per la riapertura della Ferrovia Civitavecchia-CapranicaSutri-Orte, in collaborazione con il Comune di Orte, i Comuni e provincie interessati dalla ferrovia dei “DUE MARI – CIVITAVECCHIA ORTE ANCONA”,  e molte associazioni ambientaliste, culturali, turistiche, dei consumatori, dei pendolari, organizza Il Convegno sul tema:

“PROGETTO INTEGRATO DEL CENTRO ITALIA … Continua a leggere

FONDAZIONE FS – MIBACT, Progetto Binari senza tempo-Riaprire la tratta Civitavecchia Orte delle Ferrovia dei DUE MARI

Un grande successo; ci siamo riusciti. Moretti presidente Fondazione FS è convinto anche lui dell’importanza della riapertura della Ferrovia Civitavecchia Orte, la tratta della Ferrovia dei DUE MARI .

Un grande GRAZIE ai collaboratori e soci del comitato per la riapertura della Ferrovia, ai deputati e senatori che hanno svolto con noi un grande lavoro, ad iniziare dagli onorevoli, Francesco Aracri, Massimiliano Bernini, Marta Iacono, Alessandro Mazzoli,  Fabio Melilli, Maria Migliore, Emiliano Minnucci, Oreste Pastorelli, Sergio Pollastrelli, Alessandra Terrosi, al presidente della commissione trasporti della Camera Michele Pompeo Meta e  ai componenti delle Commissioni dei Trasporti della Camera e del Senato, ai deputati e senatori che hanno approvato all’unanimità la legge 128/2017  sulle ferrovie turistiche, ai membri delle giunte e dei consigli regionali Silvia Blasi, Michele Civita, Daniele Fichera, Enrico Panunzi, Daniele Sabatini, Devid Porrello e dei consigli provinciali Pietro Nocchi, Renzo Trappolini , che hanno approvato ordini del giorno e delibere e piani dei trasporti,  ai Sindaci del territorio viterbese e del Centro Italia e al loro capofila Sindaco di Gallese Danilo Piersanti,  al Ministro dei Trasporti Graziano Delrio e al vice Ministro Riccardo Nencini, a Fondazione FS e al suo Presidente Moretti ed in particolare al Direttore Luigi Cantamessa, a coloro che riuscirono a far finanziare il progetto dalla UE, Marcello Mariani, A.Mallamo, all’autorità di sistema portuale Francesco Di Majo, al Presidente del CENSIS Giuseppe De Rita e soprattutto ai cittadini che ci hanno sostenuto. Sono tante le persone che vorremmo ringraziare per aver appoggiato la  lunga battaglia e chiediamo scusa se non è possibile in questa breve nota citarle tutte. Lo faremo a Orte il 23 Febbraio 2018 al convegno dove  festeggeremo questo passo importante e proporremo a Sindaci e amministratori  di lavorare ancora assieme a noi ad  un progetto integrato che favorisca, tramite la ferrovia, lo sviluppo economico del viterbese e del Centro Italia.

GRAZIE A TUTTI ! Anche a coloro che ritenevano inutile la nostra decisione di continuare a lottare.

Estendiamo l’invito al convegno a tutti coloro che hanno favorito questo grande risultato e a tutti i cittadini.

 

INVITO

Il Comitato per la riapertura della Ferrovia Civitavecchia-CapranicaSutri-Orte, in collaborazione con il Comune di Orte, i Comuni interessati dalla ferrovia dei “DUE MARI – CIVITAVECCHIA ORTE ANCONA”,  e molte associazioni ambientaliste, culturali, turistiche, dei consumatori, dei pendolari, organizza Il Convegno sul tema:

“PROGETTO INTEGRATO DEL CENTRO ITALIA E FERROVIA DEI DUE MARI-
PER IL RIEQUILIBRIO DEL TERRITORIO, IL TURISMO E LO SVILUPPO ECONOMICO”

che si terrà il
23 febbraio 2018 ore 16,00 in Orte
nella sala delle Bandiere del  Palazzo comunale o Palazzo Cardinale Nuzzi,
al quale desideriamo invitarla
.

Hanno assicurato la partecipazione oltre ai Sindaci del viterbese e del Centro Italia interessati alla ferrovia e ai responsabili delle istituzioni locali, i cons. regionali del Lazio, dell’Umbria e delle Marche, deputati e senatori della Repubblica, membri del Governo nazionale, urbanisti, personalità della cultura e dell’associazionismo.

Verranno altresì invitati i candidati alle elezioni politiche e regionali del Lazio.

La riunione avviene dopo la approvazione della legge 128/2017 all’unanimità da parte del Parlamento che inserisce la tratta ferroviaria Civitavecchia-Orte della Ferrovia dei DUE MARI, nelle linee ferroviarie turistiche nazionali.

Con il convegno si vorrebbe ridare centralità alle questioni che interessano i cittadini e cioè la creazione di posti di lavoro e una migliore qualità della vita. Con lo sguardo attento al territorio e a ciò che offre, emerge netta la necessità di chiedere il suo riequilibrio, enormemente squilibrato nei confronti di Roma metropolitana e quindi mettere in atto iniziative anche legislative, per la creazione di un’AREA di cui faccia parte il viterbese, la parte alta della provincia di Roma con Civitavecchia e il suo Porto, Grosseto, Rieti e l’Umbria (Terni, Orvieto, Perugia) .  Alcune iniziative prese negli ultimi tempi vanno verso questa ipotesi. La creazione del distretto turistico dell’Etruria meridionale, l’alleanza tra territori CIVITER (Civitavecchia-Viterbo-Terni-Rieti). Perché non rimangono asfittiche e non propulsive di sviluppo, vanno accompagnate da un Progetto integrato che favorisca la creazione di occupazione in loco,  nel Centro Italia e con le infrastrutture necessarie.

In attesa di conferma, anche telefonica, che ci auguriamo favorevole, cordiali saluti.         

                                                                                                                                             Raimondo  Chiricozzi

08 febbraio 2018

 

 

COMITATO PER LA RIAPERTURA DELLA FERROVIA CIVITAVECCHIA CAPRANICA ORTE
Tel 0761652027–3683065221 Email:comitato.civitavecchia.orte@gmail.com Via Resistenza,3–01037 Ronciglione VT

SI ALLA SUPERSTRADA – SI ALLA FERROVIA CIVITAVECCHIA CAPRANICASUTRI ORTE O FERROVIA DEI DUE MARI

Il dibattito sulla necessità di completare la superstrada Civitavecchia – Orte, è doveroso, ma parziale.

La trasversale stradale è necessaria, ma se si vuole puntare al rilancio del porto di Civitavecchia, … Continua a leggere

LETTERA APERTA AL SINDACO, AGLI ELETTI IN CONSIGLIO COMUNALE, ALLA NUOVA AMMINISTRAZIONE, AI CITTADINI, ALL’INFORMAZIONE


Sezione di Ronciglione

23.06.2017

 

Sala dei Gracchi piena di cittadini per l’occasione del primo consiglio comunale svoltosi il 22 giugno 2017 per la convalida degli eletti, il giuramento del … Continua a leggere

LAGO DI VICO-NOCCIOLE-DIO QUATRINO-ACQUA POTABILE

LAGO DI VICO-NOCCIOLE-DIO QUATRINO-ACQUA POTABILE-INDUSTRIA CHIMICA-SALUTE-DIFESA DELL’AMBIENTE

La pioggia dei giorni passati ha portato sulla riva e nel lago molte nocciole. Gli agricoltori si sono dati da fare per raccoglierle e pescarle. Giustamente è il prodotto del loro lavoro. Ciò che non è stato possibile, anche perché c’è disinteresse da parte … Continua a leggere

Documento politico e inaugurazione nuova sede della Federazione Viterbo del Partito Socialista Italiano

LOGO PSI
Federazione Viterbo

 

La Federazione PSI di Viterbo, nell’intento di dare il proprio contributo alla formazione dei programmi politici per le prossime amministrative 2016, ha preso in esame l’attuale rispondenza dei partiti alle aspettative dei cittadini e la situazione sociale … Continua a leggere

Una nuova sede per promuovere la partecipazione della gente e programmare lo sviluppo sociale ed economico del viterbese

LOGO PSI
Federazione Viterbo

Documento politico e informazione sulla nuova sede della Federazione di Viterbo

La Federazione PSI di Viterbo, nell’intento di dare il proprio contributo alla formazione dei programmi politici per le prossime amministrative 2016, ha preso in esame l’attuale rispondenza … Continua a leggere

Lo stato ecologico del lago di Vico e il possibile e connesso rischio sanitario per le popolazioni di Ronciglione e Caprarola

Organizzato dall’AICS comitato provinciale Viterbo in collaborazione con il sito www.cafevirtuel.it, Accademia Kronos, CampagnanoR@P, comitato acqua potabile, comitato Caprarola Luigi Einaudi, Comitato pesticidi zero, Geoparco dell’Etruria, Italia Nostra, Legambiente Circolo lago di Vico MTC, e l’adesione del WWF, si è svolto giovedì 25 febbraio 2016 a Ronciglione il convegno sul tema “ Lo stato ecologico del lago di Vico e il possibile e connesso rischio sanitario per le popolazioni di Ronciglione e Caprarola”

clicca qui per il video della riunione

LOGO Commissione-Nazionale-Ambiente-profilo-4

Il convegno è stato coordinato e moderato da Raimondo Chiricozzi, presidente del comitato provinciale AICS( Associazione Italiana Cultura Sport),  ed ha registrato una numerosa ed attenta  partecipazione di cittadini, amministratori locali e regionali, rappresentanti di vari enti ed associazioni impegnate nella difesa del territorio e dell’ambiente, presente ai lavori anche il professor Osvaldo Ercoli.

Il  professor Giuseppe Nascetti, direttore del Dipartimento di Scienze Ecologiche e Biologiche dell’Università della Tuscia, nella sua relazione ha illustrato il grave processo di eutrofizzazione che da anni interessa il lago di Vico e ha nuovamente indicato le azioni e gli interventi  necessari  e specifici per ripristinare un buono stato ecologico dell’ecosistema vicano.

lago di vico 2010.12.30b dsc_0096rid

La dottoressa Milena Bruno, dell’Istituto Superiore di Sanità, esperta e studiosa di tossine prodotte dai cianobatteri, in particolare dal cianobatterio Plankthotrix rubescens detto alga rossa, ne ha mostrato le proprietà tossiche, cancerogene, immunodepressive e anche neurodegenerative (come da recenti segnalazioni della letteratura scientifica internazionale).

Nella sua relazione la dottoressa Bruno ha anche evidenziato come le microcistine possano contaminare la fauna lacustre e i prodotti vegetali entrando quindi nella catena alimentare ed ha sottolineato come queste microcistine possono agire in sinergia con altre sostanze tossiche e cancerogene aumentando di fatto il rischio per la salute nelle esposizione croniche e che pertanto per le acque erogate ad uso umano sarebbe opportuno che non ve ne fosse alcuna traccia.

La dottoressa Antonella Litta dell’Associazione italiana medici per l’ambiente – Isde (International Society of Doctors for the Environment – Italia)  ha mostrato i risultati degli studi del Dipartimento di epidemiologia della Regione Lazio che attestanoun rischio già molto elevato dal punto di vista sanitario per le popolazioni di Caprarola e Ronciglione e le altrettanto preoccupanti considerazioni sullo stato di salute per i residenti di Ronciglione contenute nel lavoro di ricerca del Sepias(Studi su marcatori di esposizione ed effetto precoce in aree con inquinamento da arsenico).

 La referente dell’Isde ha ricordato come anche alla luce dei risultati di questi studi e in considerazione della cronica esposizione alle sostanze tossiche e cancerogene rilevate e monitorate  nel corso degli anni da diversi istituti di ricerca nelle acque prelevate dal lago, siano opportuni interventi sanitari tesi alla prevenzione e alla diagnosi precoce di malattie correlate, e questo può essere realizzato con l’avvio di  nuovi servizi  territoriali  di prevenzione e il potenziamento di quelli esistenti.

La dottoressa Litta ha poi chiesto che si intervenga con urgenza attuando, come  prima e fondamentale misura per la tutela della salute e in applicazione del Principio di precauzione, la cessazione immediata della captazione di acqua dal lago di Vico ad uso potabile e il contestuale reperimento di fonti alternative di approvvigionamento idrico per i cittadini di Caprarola e Ronciglione.

Alle tre relazioni ha fatto seguito l’intervento del dottor Luciano Sordini, segretario della Fimmg (Federazione italiana medici di medicina generale) di Viterbo, che ha detto di condividere tutti i motivi della preoccupazione per il rischio sanitario e la richiesta per l’avvio di screening gratuiti per le popolazioni  residenti ed esposte al cosiddetto “effetto cocktail” determinato dall’esposizione contemporanea a sostanze tossiche e cancerogene presenti nelle acque del lago, in particolare: cianobatteri, microcistine algali, arsenico, metalli pesanti e pesticidi.

Il dottor Sordini ha infine auspicato una verifica periodica di tutte le azioni già predisposte e di quelle che si predisporranno per la piena tutela della salute.

Rilevante  per l’esposizione e i dati anche l’intervento del dottor Roberto Minervini,biologo e perito di parte, che nella sua relazione è tornato a puntualizzare la grave situazione  dell’ecosistema del lago di Vico.

A conclusione dei lavori un interessante quanto proficuo scambio di idee e riflessioni tra i relatori  e tutti i partecipanti  che si è concluso con l’impegno condiviso di organizzare prossimamente nuovi incontri di informazione a Ronciglione e Caprarola.

Nel corso del convegno è stato consegnato alla dottoressa Antonella Litta il premio dell’AICS-Commissione nazionale ambiente con la motivazione: “Per l’impegno profuso nella ricerca scientifica e nello studio degli inquinanti; per l’informazione corretta e finalizzata alla tutela dell’ambiente e prevenzione dei danni della salute dei cittadini”.

Viterbo, 26 febbraio 2016

 

Nota per la stampa

Associazione italiana medici per l’ambiente  – Isde di Viterbo

isde.viterbo@gmail.com

Area degli allegati

Visualizza anteprima allegato resoconto.lago di Vico.convegno.doc

resoconto.lago di Vico.convegno.doc

 

Lettera a Presidente della provincia: Tuteliamo il lago di Vico e la salute dei cittadini

 

 

LOGO Commissione-Nazionale-Ambiente-profilo-4

 

2016.02.18

Al  Presidente della Provincia di Viterbo Mauro Mazzola
epc Sindaci di Ronciglione e Caprarola, Direttore generale ASL VT, Presidente ISS, Direttore ARPA LAZIO        … Continua a leggere

Inaugurato il Museo delle Ferriere a Ronciglione

Inaugurazione Museo della Ferriera Vecchia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Inaugurato il Museo della Ferriera vecchia.

Alla presenza di cittadini volenterosi e sensibili al problema del recupero dei valori culturali del paese si è … Continua a leggere

Aperto il Museo delle Ferriere a Ronciglione – soddisfazione del PSI di Ronciglione

 LOGO PSI
Sezione di Ronciglione

Aperto a Ronciglione il Museo della Ferriera. E’ una realizzazione importante che finalmente sarà possibile far visitare ai giovani studenti, ai cittadini e ai turisti. Potrà divenire con certezza il vanto di Ronciglione.

I lavori sono … Continua a leggere