ALGA ROSSA LAGO DI VICO E ALGA DULSE

L’articolo sotto tratto da donnananopress parla delle proprietà e dei benefici dell’Alga Dulse. Gli amministratori di Ronciglione forse ritengono la nostra alga Planthotrix rubescens simile all’Alga Dulse. Purtroppo non è così  la planthotrix rubescens non è né commestibile né bevibile è tossica e rilascia microcistine cancerogene. Abbiamo messo in grassetto il BEVIBILE perché sembra continui il tentativo , che una volta è stato sventato, di farcela bere attraverso l’acqua distribuita negli acquedotti di Ronciglione e Caprarola.  Alcuni personaggi non conoscono la vergogna.

La colpa non è soltanto di questi, ma soprattutto dei sudditi e lacché che non riescono a comprendere la differenza che passa dall’essere suddito o cittadino.

Inoltre alcuni programmi collegati alle liste per le prossime amministrative di Ronciglione non ritengono l’acqua potabile un problema del paese, dato che non parlano dell’acqua potabile né della difesa dagli inquinamenti del lago di Vico. RC

 I benefici e le proprietà dell’alga Dulse sono tanti. La Dulse è un’alga rossa commestibile utile al benessere della tiroide. Ricca di proteine e vitamine A e C, quest’alga è anche utile per combattere lo stress e aiutare naturalmente la digestione se assunta dopo i pasti. Ma, quali sono le altre proprietà e gli altri benefici dell’alga Dulse?

Alga Dulse, proprietà e benefici

I benefici e le proprietà dell’alga Dulse sono tanti. La Dulse è un’alga rossa commestibile dal sapore deciso, ricca di vitamine e particolarmente utile al benessere della tiroide. Del resto, le alghe sono sempre più diffuse nella nostra alimentazione e nei piatti della nostra cucina e, anzi, dovrebbero e potrebbero essere sfruttate di più per tutti i benefici che possono arrecare alla salute. Ricca di proteine e vitamine A e C, quest’alga è anche particolarmente utile per combattere lo stress e aiutare la digestione. Ma, quali sono le altre proprietà e gli altri benefici dell’alga Dulse?

alga dulse spiaggia

L’alga Dulse è un’alga dal sapore leggermente piccante ricca di proteine, vitamina A e C, ferro, potassio, zinco e calcio. Per questo l’assunzione di quest’alga si raccomanda, anzitutto, a chi soffre di carenze di vitamine e minerali. In caso di anemia, infatti, l’assunzione di quest’alga permette di limitare i deficit esistenti. Non solo, l’alga Dulse è anche un ottimo coadiuvante per la digestione, se assunta dopo i pasti. Inoltre la presenza di particolari amminoacidi la rende utile anche per combattere naturalmente lo stress. La presenza di lisina, invece, aiuta anche chi ha necessità di evitare la proliferazione del virus dell’herpes. Come è noto, questo virus tende a recidivare e, anche per questo, la Dulse può essere un ottimo rimedio preventivo. Insomma, le proprietà di quest’alga sono diverse. E’ importante, però, evitare il sovradosaggio perché potrebbe provocare: tremori, irritabilità, tachicardia, insonnia ed ipertensione arteriosa. Infine, si sconsiglia l’assunzione di quest’alga in gravidanza e durante l’allattamento.

collo

Al di là delle proprietà precedentemente elencate, quelle principali restano a favore della tiroide. L’alga Dulse, infatti, come altre alghe (tra cui la Palmaria Palmata che pure ha diverse proprietà) è ricca di iodio e quindi aiuta le naturali funzioni della tiroide. Non dimentichiamo, infatti, che alle nostre latitudini è fondamentale assumere iodio con il sale iodato oppure, appunto, proprio attraverso le alghe. Diversamente si può incorrere in disfunzioni della tiroide, come l’ipertiroidismo e l’ipotiroidismo.

alga rossa polvere

Come si usa e dove si compra l’alga Dulse? L’alga Dulse è reperibile nei negozi di prodotti orientali, ma anche in erboristeria e nei negozi di alimenti biologici. Infine l’alga Dulse può essere reperita in internet, su siti come Amazon. L’alga si può utilizzare per la preparazione di diverse ricette. A secondo dell’utilizzo che se ne deve fare, la si può acquisatre in varie forme: essiccata, in fiocchi, in compresse e in polvere. Infine, quest’alga può essere acquistata e preparata insieme all’Alga spaghetti di mare.

alga ricette

L’alga Dulse è un’alga morbida e dal gusto quasi piccante. Si utilizza per la preparazione di zuppe e condimenti, ma anche antipasti, frittate, torte salate, piatti di pesce e salse. Se fatta cuocere per poco tempo, quest’alga può essere anche usata per preparare piatti a base di cereali. Infine, la si può anche aggiungere come ingrediente per dare carattere deciso alle insalate.

Ingredienti:

  • 40 gr di alga Dulse
  • 130 gr di germogli di soia
  • 120 gr di carote
  • 50 gr di noci sgusciate
  • 1 mazzetto di crescione
  • sale q. b.
  • 250 ml di succo di arancia
  • 3 cucchiai di salsa di soia

Preparazione:

Fate lessare per un minuto i germogli di soia. Scolateli e lasciateli raffreddare. Nel frattempo, con un pelapatate, sbucciate le carote e grattugiatele finemente. Prendete poi l’alga Dulse e mettetela a bagno in acqua per 5 minuti. Poi scolatela e tagliatela a listarelle. Lavate anche il crescione e sminuzzatelo. In una padella mettete i gherigli di noci e fateli tostare per un paio di minuti. Tritate le noci con un tritatutto. A questo punto, in una scodella, mettete i germogli di soia, l’alga Dulse, le carote, il crescione e le noci tritate. Condite la vostra insalata con del sale, del succo di arancia e della salsa di soia.

Ingredienti:

  • 1 tazza di alga Dulse
  • 1/2 tazza di carote tagliate a fiammifero
  • 1/2 tazza di porri tagliati in diagonale
  • 1/2 tazza di mais fresco cotto
  • 1/2 panetto di tofu
  • sale q.b.
  • olio di mais

Preparazione:

Lavate l’alga Dulse, mettetela a bagno per qualche minuto, strizzatela e poi tagliatela a pezzetti. Versate l’olio in una padella, saltate le verdure un gruppo alla volta. Alla fine, unitele tutte in padella. Incorporate poi il tofu sbriciolato con le mani e infine aggiungete l’alga Dulse. Condite con un po’ di sale. Coprite con un coperchio e fate cuocere per 7 minuti circa. La vostra insalata di Dulse e verdure saltate è pronta per essere gustata!

SCRITTO DARossella GiglioPUBBLICATO INAlimentazioneBenessereConsigli saluteSalute

ELEZIONI AMMINISTRATIVE A RONCIGLIONE


Sezione di Ronciglione-Federazione Viterbo

 

La sezione PSI di Ronciglione e la Federazione PSI di Viterbo hanno congiuntamente preso in esame la situazione politica della città di Ronciglione in vista delle elezioni amministrative 2017.

La prima constatazione evidente che i compagni hanno fatto è quella di aver visto giusto, annunciando già dal luglio 2014,  la non condivisione delle scelte che il Sindaco Alessandro Giovagnoli e la sua giunta avevano preso e si accingevano a prendere.

Il PSI aveva contribuito in maniera determinante alla costruzione della maggioranza in Comune, sia nel programma amministrativo con proposte concrete volte al superamento dei gravissimi problemi del paese, ma le questioni che aveva proposto erano state disattese e addirittura prese senza nessun coinvolgimento, tanto meno dei cittadini.

La seconda constatazione che nonostante gli avvertimenti e la uscita dalla maggioranza di altri componenti e posizioni politiche, il modus operandi del Sindaco e della sua Giunta è rimasto invariato.

Da questo comportamento discende il disastro sociale ed economico in cui il paese viene lasciato dalla Giunta Giovagnoli.

Nessuna questione, che il programma di allora, al quale i socialisti hanno contribuito fattivamente, al pari degli altri partiti, è stata affrontata nelle giusta maniera per essere risolta. La Giunta Giovagnoli che doveva operare in maniera diametralmente opposta alla Giunta Sangiorgi, dobbiamo affermarlo chiaramente, è divenuta così la sua continuazione. La minoranza consiliare inoltre si è amalgamata con la maggioranza e quindi i comportamenti e gli atti amministrativi sono rimasti uguali in tutto, forse anche in peggio. Ne sono la prova i piccoli e grandi favori e le “medagliette” distribuite a larghe mani per accaparrare  consensi clientelari e il tentativo della realizzazione del centro commerciale a Vigna Rossa.

Purtroppo, e questo è un male esistente da sempre e in tutto il mondo, ci sono politici che hanno incarnato questo modus operandi e purtroppo ci sono ancora persone che chiedono favori, alcune per le necessità derivanti dalla crisi economica che incide pesantemente nelle famiglie degli italiani, altre persone invece pietiscono prebende non riuscendo a scrollarsi di dosso la sudditanza, per divenire a pieno titolo cittadini con diritti e doveri, altre ancora perché ritengono le amministrazioni a loro disposizione per traffici e illegittimità.

Ciò che sarebbe necessaria è una profonda opera di trasformazione culturale del paese Italia. Solo in questo modo i generoni della politica non avrebbero di che alimentarsi. Con una crescita della partecipazione dei cittadini, di una maggiore attenzione e controllo sugli atti amministrativi, verrebbero scacciati coloro che si servono della politica per trarne vantaggi economici.

A Ronciglione la promozione della partecipazione dei cittadini alle scelte era la prima e più importante condizione perché i socialisti potessero continuare a sentirsi parte della maggioranza. Al contrario nessun impegno è stato posto dalla Giunta Giovagnoli per crearla, anzi, è stato fatto di tutto per scoraggiarla.

Non sono però soltanto queste le questioni disattese, che la prossima amministrazione dovrà affrontare con decisione.

I socialisti tornano quindi a chiedere l’attuazione delle questioni disattese dalla Giunta Giovagnoli, ai nuovi amministratori che dovranno porre il massimo impegno nel vero interesse dei cittadini e cioè:

– Ricerca e promozione della partecipazione dei cittadini alle scelte amministrative e politiche.
– Impegno serio per il risanamento del Lago di Vico, che è da tempo soggetto ad inquinamento. Ritardare ancora interventi drastici e seri può farlo divenire irreversibile.
– Trasparenza sull’effettivo risanamento del Centro Nucleare Batteriologico e Chimico del lago di Vico;  pretendere l’effettiva e completa bonifica. Dopo l’ultima cosiddetta bonifica, non se ne è saputo più nulla.
– Impegno serio, non solo a parole, per la riapertura della Ferrovia Civitavecchia CapranicaSutri Orte e per il riequilibrio del Centro Italia e del basso viterbese con l’attuazione del Contratto di Fiume (Rio Vicano e Lago di Vico) e il sostegno ad iniziative di valorizzazione del turismo culturale e ambientale
– Abbandono della presa dell’acqua dal lago, finché il lago non sarà veramente risanato e non contenga più micro cistine cancerogene. Anziché l’abbandono della presa dal lago sono stati spesi milioni di euro e si è tentato e ancora c’è chi lo sostiene, di stabilire un parametro alle micro cistine dell’alga rossa,  in maniera da far divenire potabile per legge un’acqua, che non può divenire veramente potabile. La scelta di prendere acqua dal lago, nonostante che gli studi scientifici dimostrino il suo inquinamento, è continuata . Con essa  la sottovalutazione della gravità della situazione igienico sanitaria, provata dagli studi epidemiologici sulle cause di tumore e mortalità nel paese. E’  continuata inoltre l’assenza di risposte alle richieste di trasparenza. Nessun acquedotto di Ronciglione distribuisce ad oggi acqua potabile, eppure al pozzo di Chianello è esposta l’ordinanza di potabilità del giugno 2016 e non viene esposta l’ordinanza di non potabilità dell’aprile 2017. Anche alcune fontane pubbliche espongono il cartello acqua potabile, pur non essendo quell’acqua potabile.  Questi fatti dovrebbero far meditare attentamente gli amministratori. Distribuire acqua non potabile senza avvisare i cittadini o peggio dicendo loro che è potabile dovrebbero essere reati perseguibili per legge, o almeno far rimordere le coscienze.

Questi sono alcuni dei punti principali che poniamo all’attenzione dei cittadini e dei candidati

Il PSI è pronto al confronto, aperto alla discussione con cittadini e candidati. I socialisti appoggeranno la lista e i candidati che ne terranno conto.

Il PSI invita le cittadine e i cittadini elettori a valutare attentamente i programmi e in particolare le persone che dovranno attuarli.

11 maggio 2017

Sezione PSI Ronciglione                                                                     Federazione PSI VITERBO
Raimondo Chiricozzi                                                              Il presidente Aldo Filosa

 

SEZIONE PSI RONCIGLIONE – FEDERAZIONE PSI VITERBO
Email: psi.federazioneviterbo@gmail.com Via Valle Piatta,9 – 01100 VITERBO
https://www.facebook.com/Partito-Socialista-Italiano-Federazione-Viterbo-148334882212382/?fref=ts
https://www.facebook.com/groups/277474615707581/?fref=ts

 

Rovistando tra gli scritti ho trovato: QUESTA NOTTE HO SOGNATO …

Rovistando tra gli scritti ho trovato un articolo pubblicato il 31 marzo 2012. Rileggendolo attentamente, ne  ho constatato l’attualità. Infatti non ho verificato da allora cambiamenti nel mio paese: Ronciglione.

La situazione è migliorata?
Lascio ai cittadini il giudizio. Io da allora, purtroppo, non vedo miglioramenti.
Sarei portato per il mio ottimismo che mi caratterizza a credere che il nuovo possa finalmente avvenire con le prossime elezioni amministrative. Dalle voci che circolano sulle liste e da qualche programma che incomincia a trapelare, non mi sembra, però, emerga la volontà di affrontare sul serio i problemi veri del paese. Anzi, c’è chi continua a nasconderli ritenendo così, che nascondendoli sotto la sabbia non riaffiorino con tutta la loro virulenza.

Ecco perché ritengo necessario esporre alcune mie considerazioni. Personalmente chiedo ai candidati, schematicamente, alcune cose:

1° Coinvolgimento vero dei cittadini alle scelte. Ciò significa non ritenere che i cittadini abbiano gli orecchini al naso. Anche se qualche giovane e meno giovane se ne adorna, il negozio che li produce, e ne fa oggetto di scambio, non potrà distribuirli a tutti i ronciglionesi.

2° Turismo, Lago di Vico, Acqua potabile.  Il turismo non può prescindere dalle azioni di prevenzione e difesa della salute della gente e dalla tutela vera del lago di Vico e dalla conservazione e miglioramento delle attrattive turistiche di tutto il paese.

Lago di Vico e Acqua potabile. Ciò significa in particolare per il lago che occorre dire basta agli apporti inquinanti che la nocciolicoltura e non solo essa produce. Basta con le prese in giro e la poca chiarezza sui problemi dell’acqua potabile a Ronciglione e Caprarola. (Otto associazioni ambientaliste e alcuni cittadini hanno di nuovo presentato il 20 aprile 2017 un esposto alla Procura perché si accerti il danno ambientale e alla salute dei cittadini ). Si dirà: nulla di nuovo.  I nuovi amministratori in precedenza anche firmatari delle denunce verso i vecchi hanno fatto le stesse cose, cioè: nulla per la tutela dell’ambiente, per la difesa della salute della gente. La disinformazione è continuata tranquillamente, nonostante le nostre richieste.

La soluzione perché finalmente gli amministratori di Ronciglione e Caprarola non sottovalutino i problemi del lago di Vico e dell’acqua potabile? Piena consapevolezza della gravità della situazione e ricerca di soluzioni in accordo con le istituzioni regionali e statali.
La soluzione infatti non può sicuramente essere quella di continuare a distribuire acqua del lago, almeno finché non venga ridotto drasticamente l’apporto di inquinanti e il lago di Vico torni sano e depurato completamente dalle microcistine cancerogene.
La soluzione inoltre non potrà essere certo quella della creazione di tabelle con parametri per la microcistina cancerogena dell’alga rossa o planthotrix rubescens, facendo così divenire l’acqua, solo per legge,  potabile.

C’è tra i candidati alle prossime elezioni chi intende abbandonare il principio di precauzione per gloriarsi di definire acqua potabile un’acqua avvelenata e che continuando l’apporto dei nutrienti al lago sarà sempre di più avvelenata?
Non posso ritenere che esistano personaggi del genere. Eppure … qualcuno ha proposto e vorrebbe riproporre questa ipotesi che è già stata giustamente respinta dalla Unione Europea.

Ci limitiamo per ora a queste brevi considerazioni, sperando vengano lette e esaminate da coloro che intendono dare il loro contributo alla politica amministrativa del paese. Continueremo a formulare proposte per dare nuovo sviluppo al nostro paese Ronciglione, sempre con spirito costruttivo.

Alcuni politici di “grandi capacità amministrative” ci hanno portato alla situazione attuale, grazie al silenzio compiacente di coloro che tramite loro hanno tratto piccoli e grandi vantaggi. L’augurio che formulo ai miei concittadini è quello di non lasciarsi abbindolare da chi razzola male. Guardiamo bene in profondità. Valutiamo le politiche e le persone che dicono di volerle attuare. Diveniamo finalmente cittadini e non sudditi. Raimondo Chiricozzi

17 aprile 2017

__________________________________________________________________________________

31 marzo 2012

Questa notte ho sognato …,

di abitare in un paese civile insieme a uomini e donne, protagonisti della costruzione di una società dove la fratellanza e la solidarietà siano i principi basilari.
Un popolo di giovani, uomini e donne, intento alla propria elevazione culturale e alla crescita del benessere per tutti.
Un popolo di giovani, uomini e donne, che anche attraverso i nuovi strumenti di comunicazione, promuova il dibattito politico per la salvaguardia dei beni storici e ambientali, unici in grado di produrre sviluppo e occupazione.
Ho sognato amministratori profondamente democratici, osservanti delle leggi, al servizio dei cittadini, impegnati per il bene della comunità.
Ho sognato un paese di cittadini e non di … sudditi.

la città ideale

 

 Il risveglio mi ha riportato  alla realtà…,

la realtà di vivere in un paese dove sono evidenti l’incuria e l’abbandono, dove viene negata l’esigenza della tutela dell’ambiente.
La realtà di un paese in cui abitano molti lacchè lamentosi, pronti a partecipare a pranzi e gite a sbafo, a danno di tutta la collettività.
La realtà di vivere in un paese dove gli amministratori  operano nell’esclusivo interesse dei parenti e dei soliti clienti, comportandosi  come se ne fossero i padroni.
La realtà di un paese dove amministratori senza vergogna non rispettano i diritti degli uomini, primo fra tutti l’informazione corretta e veritiera.
La realtà di un paese, dove gli amministratori a dispetto del buon senso e delle leggi dello Stato italiano, ci vengono a dire che il Comune non ha l’obbligo di garantire a tutti i cittadini l’acqua potabile, con interpretazioni false e vagheggianti del regolamento per la distribuzione dell’acqua potabile nelle abitazioni.

La realtà mi ha riportato a Ronciglione, che purtroppo mi sembra ormai abbia deciso di trasferirsi in una nazione del terzo mondo, dove ancora non vengono riconosciuti o tardano ad affermarsi, nonostante le lotte e le rivolte, i diritti degli uomini ed in particolare il diritto all’acqua potabile.

Forse è per questo che il mio è un sogno ricorrente. Sogno sempre un paese dove le colombe non si trasformano in lupi e le rondini non si trasformano in avvoltoi.
Sogno sempre di abitare in un paese ben ancorato in Italia, a 50 Km da Roma Caput Mundi, nel mio paese nativo, nel paese che amo, Ronciglione, dove i cittadini, giovani e anziani, risvegliandosi dal lungo torpore, si facciano valere e pretendano il rispetto dei diritti di tutti gli uomini.
Tratto dal volume: I SOGNI DI UN CITTADINO.

a cura del
COMITATO ACQUA POTABILE
www.comitatoacquapotabile.it Tel.0761626783 – 3683065221 email: comitatoacquapotabile@gmail.com
Via Resistenza,3 – 01037 Ronciglione VT

 

AICS e TELEFONO AZZURRO uniti contro abusi e bullismo nello sport – Camera dei deputati – Sala della Regina

 

 

 

 

 

Formazione dei tecnici, “censimento” e conoscenza dei campanelli d’allarme tra i giovani, promozione dello sport di squadra e coinvolgimento diretto di ragazzi e ragazze nell’analisi del problema, ma soprattutto vigilanza e massima … Continua a leggere

Incessanti iniziative per la riapertura della Ferrovia Civitavecchia CapranicaSutri Orte

Continuano incessanti le iniziative che il Comitato per la Ferrovia Civitavecchia CapranicaSutri Orte assume,  per evidenziare quanto la linea ferroviaria sia determinante per lo sviluppo economico e il riequilibrio del territorio.

Soddisfacenti i colloqui avuti presso il Consiglio regionale del Lazio dalla delegazione del comitato.  Molti consiglieri di tutti gli … Continua a leggere

Lettera ISDE ai Ministri della Salute, Ambiente e altri

riceviamo e pubblichiamo

All’attenzione dei candidati alle elezioni comunali di Ronciglione ed in particolare dei cittadini di Ronciglione, perché con il voto scelgano le persone giuste che vogliono veramente il bene del paese salvando il lago e tutelando la salute della gente. RC

 

Al Ministro della Salute

al Ministro … Continua a leggere

Cosa dicono gli studi sul riscaldamento globale, oggi che la temperatura è già aumentata di oltre 1 grado

AMBIENTE da lifegate

Pubblicato il 12 MAG 2017

 

di ANDREA BAROLINI Gli studi più recenti sul riscaldamento globale fotografano una realtà preoccupante. Ancor più di quanto previsto dal Quinto rapporto dell’Ipcc del 2014.

“i cambiamenti climatici saranno la causa di insicurezze … Continua a leggere

Greenpeace: api in piazza davanti al Ministero per protestare contro i pesticidi

 api scendono in sciopero davanti al Ministero delle politiche agricole per chiedere la messa al bando totale dei pesticidi neonicotinoidi. I loro slogan? “Niente api, niente cibo”. “Stop ai pesticidi, salviamo le api”. E ancora: “Give bees a chance”. Questa la manifestazione inscenata oggi da undici attivisti di Greenpeace travestiti … Continua a leggere