TRENO D’EPOCA A VAPORE PER AUSPICARE LA RIAPERTURA DELLA FERROVIA CIVITAVECCHIA-CAPRANICASUTRI- ORTE

l’assessore del comune di Capranica Pietro Nocchi e il Sindaco di Sutri Guido Cianti

(L’articolo verrà continuamente aggiornato con fotografie e video che gli amici presenti alla manifestazione ci invieranno o  tratti dal web)

Puntualissimo alle ore 10,55 come previsto è giunto alla stazione di CapranicaSutri il treno d’epoca a vapore organizzato, dall’associazione TERRA TUA in collaborazione con le associazioni Tuscia in Treno, AICS comitato provinciale Viterbo, Comitato per la riapertura della Ferrovia Civitavecchia CapranicaSutri Orte, i Comuni e le associazioni Pro Loco di Capranica e Ronciglione,   per far assistere ai  turisti partiti da Roma al Carnevale storico di Ronciglione.

 

(sotto altre immagini e alcuni video della manifestazione )

Ad accogliere i 200 turisti una moltitudine di cittadini festanti in attesa sul marciapiede del binario n 1. Molti i bambini presenti ai quali le associazioni organizzatrici hanno offerto maschere, coriandoli, stelle filanti e  cappellini carnevaleschi.

Con una giornata splendida di sole, tutti, cittadini e turisti, oltre a poter salire sul treno per le immancabili fotografie affacciati dai finestrini e dai terrazzini delle storiche carrozze, hanno potuto assistere alla girata della locomotiva a vapore sulla piattaforma girevole restaurata a tempo di record per l’occasione.

Ciò ha dato la possibilità ai presenti di esprimere soddisfazione per il ripristino di una delle due  piattaforme rimaste nel Lazio.

Manifestazioni di entusiasmo da parte dei presenti anche per l’accoglienza festosa proposta dalle associazioni che hanno collaborato alle iniziative fra cui l’associazione del Corteo Storico, l’associazione Active Space, il gruppo delle Majorettes “le Perline” e dei Ciclisti d’epoca, che hanno messo in scena gradite rappresentazioni. In particolare è stata presentata “La danza dei cavalieri” rivisitata dalla coreografa Federica Chiricozzi, interpretata dalle allieve della scuola di danza dell’Active Space, che indossavano i costumi medioevali del Palio dei Rioni di Capranica. Presenti i deputati Massimiliano Bernini e  Alessandro Mazzoli. Erano altresì presenti il vice sindaco Katia Taste di Capranica, il Sindaco di Sutri Guido Cianti e Pietro Nocchi assessore al Comune di Capranica che hanno accolto, con la fascia tricolore, i turisti del treno d’epoca a vapore, al suono dell’inno nazionale.

Ancora una conferma dell’importanza delle iniziative volte a far conoscere attraverso il turismo ferroviario le emergenze culturali, artistiche e folcloristiche che l’Italia esprime nelle sue cittadine. Iniziative che occorre moltiplicare. Riaprendo la linea Civitavecchia-CapranicaSutri-Orte, sarà possibile raggiungere cittadine attraversate dalla ferrovia e cioè la stazione di Madonna del Piano che è al centro della città di Capranica, Ronciglione, Fabrica di Roma, Gallese, Corchiano, Orte e poi collegarsi all’Umbria, quindi Terni, Perugia, Assisi e le Marche e da Capranica Sutri verso Civitavecchia le cittadine di Barbarano, Veiano, Blera la città etrusca di Luni, la valle del Mignone e il Porto di Civitavecchia. Una ferrovia dalle grandi potenzialità che finalmente tutta la politica vuole riscoprire e valorizzare per lo sviluppo del turismo e quindi dell’economia della Tuscia e del Centro Italia.

Ora dopo l’approvazione della legge sulle ferrovie turistiche, all’unanimità, da parte dell’assemblea della Camera dei Deputati, è pienamente considerata la validità della riapertura di questa importantissima linea ferroviaria da tutte le forze politiche, che hanno espresso unitariamente la loro posizione favorevole anche al Convegno di Gallese del 3 febbraio 2017.

A Ronciglione i turisti del Treno d’epoca a vapore, giunti dalla stazione di CapranicaSutri in pulman causa la mancata pulizia di 7 km di linea ferroviaria, sono stati accolti presso la piazza della Pace dove la Pro loco di Ronciglione in collaborazione con il negozio Azienda agricola Vallicella di Marco Trappolini hanno offerto un aperitivo, un sacchetto di nocciole e una brochure contenente opuscoli del Carnevale e della città. Hanno quindi assistito al grandioso Corso di Gala del Carnevale storico di Ronciglione.

Un ringraziamento particolare a tutti i partecipanti.

26 febbraio 2017

Raimondo Chiricozzi

 

COMITATO PER LA RIAPERTURA DELLA LINEA FERROVIARIA
CIVITAVECCHIA-CAPRANICASUTRI-RONCIGLIONE
email: comitato.civitavecchia.orte@gmail.com www.cafevirtuel.it

I VIDEO 

1- video della prova della girata, clicca qui

2- video della girata della locomotiva, clicca GIRATURA TRENO A VAPORE CAPRANICA

3- video dell’arrivo del treno a vapore sul primo binario della stazione di CapranicaSutri da tusciaweb, clicca qui

4- video “La danza dei cavalieri”. Clicca qui

5- video”L’intervento del Sindaco di Sutri Guido Cianti”. Clicca qui

6- video “L’intervento dell’assessore del comune di Capranica Pietro Nocchi”. Clicca qui

7- video “L’intervento dell’on Alessandro Mazzoli”. Clicca qui

 

LE FOTOGRAFIE 

 

 

COMITATO PER LA RIAPERTURA DELLA LINEA FERROVIARIA
CIVITAVECCHIA-CAPRANICASUTRI-RONCIGLIONE
email: comitato.civitavecchia.orte@gmail.com www.cafevirtuel.it

 

TRENO D’EPOCA A VAPORE o TRENO DELLE MASCHERE- L’inizio per la riapertura completa della linea ferroviaria Civitavecchia Capranica Orte

22 febbraio 2017

 

 

Ancora pochi giorni e domenica 26 febbraio 2017,  l’attesa giornata a favore delle ferrovie turistiche, prenderà il via. In partenza da Roma Tiburtina alle ore 8,20 .

Una locomotiva a vapore 625, la cosiddetta “Signorina”, con tre carrozze d’epoca, con il classico balconcino, dal nodo di Roma tornerà a percorrere la linea FS Roma Viterbo.

 

IL TRENO D’EPOCA A VAPORE o IL TRENO DELLE MASCHERE,  voluto per far apprezzare ai turisti il Carnevale storico di Ronciglione, fermerà nelle seguenti stazioni: Roma Ostiense, Roma S.Pietro, La Storta, Cesano, Anguillara, Bracciano ed infine arrivo a CapranicaSutri ore 10,55. Dalla stazione di CapranicaSutri, causa la mancata manutenzione della linea ferroviaria, al momento non percorribile,  i turisti si trasferiranno in bus alla stazione di Ronciglione. Nel mentre la locomotiva a vapore si porterà sulla piattaforma girevole (solo due nella Regione Lazio) per invertire il senso di marcia, inaugurandone così il restauro ottenuto a tempo di record.

 

Una attrazione unica al quale i cittadini hanno già manifestato di voler assistere.

 

Abbiamo già assistito ad un  altro arrivo del treno turistico che si è svolto a Manziana in occasione della sagra della Castagna. Una folla incredibile in attesa del treno sul marciapiede della stazione, una accoglienza spettacolare organizzata per l’occasione dal comitato organizzatore della sagra della castagna di  Manziana.

 

La stazione di Manziana imbandierata dai tricolori e dalla moltitudine di cittadini festanti, dame con abiti d’epoca in attesa dei turisti , tutto è andato alla perfezione.

Per la gioia dei numerosi bambini presenti che hanno potuto osservare da vicino la caldaia rovente della locomotiva il carbone ammassato sul tender, il rifornimento dell’acqua, i macchinisti con il volto annerito dal fumo. Una giornata entusiasmante.

 

L’arrivo a Capranica del treno d’epoca a vapore del 26 febbraio 2017,  sarà egualmente un giorno indimenticabile per i bambini e per gli adulti molti dei quali, hanno vissuto questa esperienza. Riteniamo che i Sindaci dei Comuni Capranica, Sutri e Ronciglione non saranno da meno e che anche loro come ha fatto il Sindaco di Manziana accoglieranno i turisti discesi dal treno in pompa magna e con la fascia tricolore.

 

 

Molte le iniziative collaterali che le associazioni organizzatrici Accademia Fotografica Italiana, Associazione Italiana Cultura e Sport, Comitato per la riapertura della ferrovia CCO, associazione Terra Tua , associazione Tuscia in Treno, le Proloco e i Comuni di Capranica e Ronciglione,  hanno cercato di organizzare. Tra queste:  il concorso fotografico, il Premio alla Maschera, la sfilata delle majorettes, il corteo con i costumi d’epoca, l’offerta di gadget a tutti i bambini,  le bande musicali in accoglienza dei turisti nelle stazioni di CapranicaSutri e  Ronciglione, faranno divenire l’evento del treno per il Carnevale di Ronciglione, una giornata di festa indimenticabile soprattutto per i bambini.

Tutto ciò per un preciso obbiettivo,  che ormai tutti i politici, o quasi tutti, hanno ritenuto far proprio e cioè la riapertura completa all’esercizio della linea Civitavecchia-CapranicaSutri-Orte.

Certamente c’è ancora chi si attarda a non capire, o a non voler capire, che il futuro passa attraverso il passato della modalità ferroviaria.

Il motivo principale, escludendo altri motivi poco rispondenti alle esigenze vere dei cittadini, di cui non vogliamo parlare, è che non ritengono spendersi per la programmazione del territorio, rimanendo  spesso ancorati ad una visione limitata del ruolo che ricoprono, ritenendolo solo ed esclusivamente di tipo amministrativo.

In verità il Convegno del 3 febbraio 2017  ha dimostrato che occorre volare più in alto e occorre assecondare e accelerare l’azione dei più che hanno giustamente compreso l’importanza per lo sviluppo economico e il riassetto del territorio della riapertura della ferrovia Civitavecchia- CapranicaSutri- Orte o Ferrovia dei DUE MARI:

1) Per il servizio turistico che non è solo organizzare un treno a vapore per il giorno di Carnevale.  Civitavecchia ha un porto dove 1milione e mezzo di crocieristi arrivano nell’arco di un anno e sta espandendo ancora di più la sua azione.

2) Per il servizio merci. Occorre ridurre l’impatto distruttivo del trasporto stradale, i cambiamenti climatici, che non sono un’invenzione degli ambientalisti, dovrebbero insegnare a tutti qualcosa.  Civitavecchia e il suo Porto hanno bisogno di una infrastruttura ferroviaria che possa congiungere il Mar Tirreno al Mar Adriatico, il porto di Civitavecchia all’Interporto Centro Italia di Orte.

3) Per il trasporto dei viaggiatori . L’aumento della popolazione nella fascia bassa della provincia di Viterbo e alta della provincia di Roma. Attraverso la mobilità ferroviaria e la creazione dell’anello ferroviario Circumcimina, prevedendo anche una fermata all’ospedale Belcolle, rende possibile togliere dalle strade una grande quantità di macchine.

La riapertura della Ferrovia Civitavecchia-CapranicaSutri-Orte  è quindi una esigenza per lo sviluppo del territorio non solo viterbese ma di tutto il Centro Italia. Lo hanno ben compreso tanti amministratori e parlamentari e lo stanno dimostrando coi i fatti. Il convegno di Gallese è l’ultimo atto dopo quello dell’approvazione della proposta di legge sulle ferrovie turistiche da parte della Camera dei deputati, che ha sancito questa volontà.

Il 26 febbraio 2017 quindi ci auguriamo una presenza di tutti,  cittadini e politici, alla stazione di Capranica-Sutri per assistere allo spettacolo del treno d’epoca a vapore o treno delle maschere e alla inaugurazione della piattaforma girevole con la  inversione del senso di marcia della “Signorina”, alla stazione di Ronciglione per assistere alle iniziative per l’accoglienza dei turisti.

Raimondo Chiricozzi

 

 

 

 

 

“TRENO D’EPOCA A VAPORE o TRENO DELLE MASCHERE” CONCORSO FOTOGRAFICO E PREMIO MIGLIORE MASCHERA presente sul treno o che partecipa alle iniziative di accoglienza dei turisti alle stazioni ferroviarie di CapranicaSutri e di Ronciglione

locandina_avanti

locandina retro

 

 

CONCORSO FOTOGRAFICO

Regolamento
L’AFI ( Accademia Fotografica Italiana), l’AICS (Associazione Italiana Cultura e Sport) Comitato provinciale, l’Associazione Tuscia in Treno, l’Asociazione Terra Tua, il Comitato per la riapertura della Ferrovia Civitavecchia Capranica Orte indicono un Concorso fotografico aperto a tutti i fotoamatori, che potranno partecipare con opere in formato digitale riguardanti il viaggio de “IL TRENO D’EPOCA A VAPORE ovvero Il TRENO DELLE MASCHERE , le manifestazioni di ACCOGLIENZA DEI TURISTI nelle stazioni di CapranicaSutri e Ronciglione” e fotografie del Carnevale.
IL TRENO D’EPOCA A VAPORE o IL TRENO DELLE MASCHERE si tiene il 26 febbraio 2017 per assistere al CARNEVALE STORICO DELLA CITTÀ DI RONCIGLIONE. Parte da Roma Tib. ore 8,20 e ferma nelle seguenti stazioni: Roma Ostiense, Roma S.Pietro, La Storta, Cesano, Anguillara, Bracciano, arriva a CapranicaSutri ore 10,55. Dalla stazione di CapranicaSutri, causa la mancata manutenzione della linea ferroviaria, i turisti si trasferiranno in bus alla stazione di Ronciglione. Nel mentre la locomotiva a vapore si porterà sulla piattaforma girevole (solo due nella Regione Lazio) per invertire il senso di marcia, restaurata per l’occasione a tempo di record.

Per poter partecipare al concorso occorre inviare assieme alla scheda di partecipazione al comitato provinciale AICS di Viterbo (viterbo@aics.it ) copia del vaglia postale di € 10,00 intestato a AICS Comitato provinciale Viterbo via Resistenza 3 Ronciglione; o copia del versamento su POST PAY n 4023 6009 0351 4422 intestato a Chiricozzi Raimondo; o copia del versamento sul c/c intestato all’AICS Comitato provinciale Viterbo Banco di Brescia n 13466. L’invio della scheda di iscrizione unitamente alla copia del versamento costituirà l’iscrizione al concorso e la completa accettazione del suo regolamento.
Il concorso avrà un’unica sezione digitale sul sito Internet www.cafevirtuel.it con fotografie a colori e /o bianco – nero.
Ogni partecipante deve fornire da un minimo di una (1) a un massimo di (4) immagini.
Le immagini dovranno essere inviate senza alcuna elaborazione digitale, esclusi i minimi ritocchi nelle dominanti e nel contrasto. I files delle immagini dovranno essere escluisvamente in JPG. Il formato delle immagini deve essere minimo di 1024 x 768 pixel, massimo 3008 x 2000 pixel risoluzione 300 pixel .
Il nome della foto deve essere obbligatoriamente formato:
– dal titolo (non più di 20 caratteri)
– dalle prime due iniziali del cognome dell’autore (Bianchi = BI),
– dalle prime due iniziali del nome dell’autore (Mario = MA),
– dalle due cifre finali dell’anno di nascita (1953 = 53)
Esempio: L’immagine di Rossi Bruno, nato nel 1968, sarà denominata: nasorosso-ROBR68.JPG; l’immagine di Bianchi Cristina, nata nel 1975 sarà denominata: gruppodamine-BICR75.JPG .
I files che non corrisponderanno alle caratteristiche sopraelencate non verranno ammessi.
Dovranno pervenire entro e non oltre 31 marzo 2017 ore 24.00 all’AICS CP VT email: viterbo@aics.it oppure comitato.civitavecchia.orte@gmail.com . Tutte le informazioni relative verranno pubblicate sul sito dell’AICS Comitato provinciale Viterbo: www.cafevirtuel.it
La giuria sarà composta da fotografi dell’AFI (Accademia fotografica Italiana) e dai
rappresentanti le associazioni organizzatrici.
Il giudizio della giuria è inappellabile.
Verranno premiate dalla giuria le prime 3 immagini giudicate più belle:
1° classificato – TARGA
2° classificato – TARGA
3° classificato – TARGA
La premiazione del concorso avverrà in occasione di altra manifestazione a favore della riapertura della Ferrovia Civitavecchia-CapranicaSutri-Orte in data da stabilire.
Ogni opera dovrà essere inedita, pena l’esclusione dal concorso. Ogni autore è personalmente responsabile di quanto forma oggetto delle immagini. La partecipazione al concorso comporta la concessione da parte degli autori all’organizzazione del concorso del diritto di utilizzo delle immagini a scopi divulgativi, didattici e promozionali. I files delle opere non verranno restituiti, rimarranno di proprietà dell’Ente che ne farà libero uso. Delle prime 5 opere classificate,
saranno richiesti files in alta definizione per utilizzi promozionali per eventi culturali.

*
PREMIO MIGLIORE MASCHERA
presente sul treno o che partecipa alle iniziative di accoglienza dei turisti alle stazioni ferroviarie di CapranicaSutri e Ronciglione

Regolamento
L’AFI (Accademia Fotografica Italiana), L’AICS (Associazione Italiana Cultura e Sport) CP VT , l’Associazione Tuscia in Treno, l’Associazione Terra Tua, il Comitato per la riapertura della Civitavecchia Capranica Orte propongono un PREMIO alla migliore maschera spontanea presente sul treno o in accoglienza alle stazioni di CapranicaSutri e Ronciglione.
Il Premio è aperto a tutti i cittadini (bambini e adulti) che parteciperanno alla iniziativa de “IL TRENO D’EPOCA A VAPORE o Il TRENO DELLE MASCHERE” , presenti in maschera sul treno o in accoglienza ai turisti nelle stazioni di CapranicaSutri e Ronciglione.
La partecipazione è gratuita e per essere ammessi alla selezione dovrà essere comunicata al comitato organizzatore del Premio.
La partecipazione al premio implica l’accettazione del presente regolamento.
Sul gruppo facebook https://www.facebook.com/groups/45602785928/?fref=ts intestato al comitato per la riapertura della Ferrovia Civitavecchia CapranicaSutri Orte e sul sito dell’AICS CP VT: www.cafevirtuel.it verranno pubblicate tutte le informazioni relative al Premio.
La giuria sarà composta da fotografi dell’AFI (Accademia fotografica Italiana) , da rappresentanti della Cultura e da rappresentanti delle associazioni AICS – Comitato per la riapertura della ferrovia Civitavecchia CapranicaSutri Orte , Associazione Terra Tua, Associazione Tuscia in Treno.

Il giudizio della giuria è inappellabile.
Premio alla maschera più carnevalesca TARGA
La premiazione avverrà in occasione di altra manifestazione per la riapertura della Ferrovia Civitavecchia-CapranicaSutri-Orte in data da stabilire.

Verranno offerti gadget a tutti i bambini/e in maschera.

 

MODULO PER L’ISCRIZIONE

‘IL TRENO D’EPOCA A VAPORE OVVERO Il TRENO DELLE MASCHERE, LE MANIFESTAZIONI DI ACCOGLIENZA DEI TURISTI NELLE STAZIONI DI CAPRANICASUTRI E RONCIGLIONE E FOTOGRAFIE DEL CARNEVALE
CONCORSO FOTOGRAFICO
PREMIO MIGLIORE MASCHERA 

MODULO DI ISCRIZIONE
NOME: COGNOME:
LUOGO E DATA DI NASCITA: ___ / ___ / ___ NAZIONALITA’:
DOCUMENTO DI IDENTITA’: N°:
RESIDENZA VIA/P.ZZA: N° LOCALITA’: CAP: PROV:
TEL. E-MAIL
Informativa ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 sul trattamento dei dati personali. I dati forniti con la compilazione e la consegna della scheda di partecipazione al concorso, saranno oggetto di trattamento secondo quanto stabilito nel Decreto Legislativo 196/2003. Pertanto, barrando la casella ‘Acconsento’, tutti i partecipanti al concorso autorizzano l’associazione italiana cultura e sport Comitato provinciale viterbo sezione fotografia a utilizzare i propri dati personali, anche con mezzi informatici, per tutte le finalità necessarie alla gestione del concorso nel rispetto del Decreto Legislativo 196/2003. In ogni momento puoi chiedere la verifica, la variazione o la cancellazione di tali dati, scrivendo a viterbo@aics.it o presso la nostra sede di Ronciglione via Resistenza, 3 CAP 01037 , oppure la sede di Viterbo Via Valle Piatta,9 CAP 01100 Viterbo
Acconsento o Rifiuto o
Acconsento inoltre a che l’AICS comitato provinciale viterbo utilizzi i miei dati per diffondere informazioni relative alle proprie finalità istituzionali.
Acconsento o Rifiuto o
Con l’iscrizione al concorso, confermo di aver preso conoscenza del bando e di approvarlo in ogni sua parte.
Firma del partecipante (indicazioni delle esatte generalità se minorenne) ……………………………………………….
Firma di un genitore ……………………………………………………………………………………………………………………….

CONCORSO FOTOGRAFICO
Immagine No. 1: Titolo
(luogo e data dello scatto)
Descrizione/slogan (opzionale)

Immagine No. 2: Titolo
(luogo e data dello scatto)
Descrizione/slogan (opzionale)

Immagine No. 3: Titolo
(luogo e data dello scatto)
Descrizione/slogan (opzionale)

Immagine No. 4: Titolo
(luogo e data dello scatto)
Descrizione/slogan (opzionale)
PREMIO MIGLIORE MASCHERA 

Nome dato alla maschera ………………………………………………………………………………………………………………..

Regolamento sul sito www.cafevirtuel.it

 

 

Il convegno di Gallese ha registrato la convergenza dei politici sulla importanza della riapertura della Ferrovia Civitavecchia CapranicaSutri Orte


04 febbraio 2017

“Non è più pensabile l’abbandono dell’Appennino come uno scheletro. Purtroppo c’è stata la tendenza allo sviluppo solo delle ali del nostro Paese e delle grandi città e gli investimenti sono stati fatti nelle zone maggiormente abitate. Serve lavorare perché questi investimenti siano fatti non più solo in direzione nord-sud, ma anche tra Adriatico e Tirreno”.

A parlare è Giuseppe De Rita, presidente del Censis, che ha esortato la politica alla creazione di sviluppo nel centro Italia e che è stato l’ospite d’onore del convegno “La Ferrovia Civitavecchia-CapranicaSutri-Orte. Aspetti di sviluppo”, organizzato  dal Comitato per la riapertura della linea ferroviaria e dal Comune di Gallese il pomeriggio del 3 febbraio presso il museo Marco Scacchi di Gallese. Supporto logistico ed organizzativo è stato dato dalla locale Proloco e dalla Protezione Civile.
Ha moderato l’incontro il giornalista Gaetano Alaimo, direttore NEWTUSCIA.

Un successo da ogni punto di vista, il convegno, che ha visto la presenza di tutti i parlamentari e dei consiglieri regionali eletti nella Tuscia. Presenti anche molti sindaci del territorio. Tutti si sono confrontati sull’indispensabilità della riattivazione della tratta, inserita il 24 gennaio scorso alla Camera nell’elenco delle Ferrovie turistiche nazionali.

Dopo i saluti del sindaco di Gallese, Danilo Piersanti, ha preso la parola il Vescovo di Civitacestella Mons Romano Rossi:

“Vi faccio un augurio molto sentito perche’ questo che vi accingete a discutere e’ un segno di speranza. Era ora che nella nostra zona si intraprendesse qualche cosa, che la nostra gente sentisse dire non si chiude, si ristruttura. (Omissis)

E’ chiaro quanto la viabilita’ del territorio sia disastrata.

La riapertura della ferrovia è un segno di speranza, un segno che mette in contatto le varie realta’ e qui saluto con tutto il cuore tutti gli amici sindaci della zona, con cui collaboriamo, avendo a cuore le popolazioni. Ma sopratutto mi fa piacere vederli insieme. Mi fa piacere che questo luogo di intraprendenza e imprenditorialita’ sia in un posto così bello e così ricco di storia. Il nostro capitale è la bellezza; noi abbiamo delle cose stupende che vengono ignorate, non visitate, non valorizzate e potrebbero essere per noi una grande risorsa.

Coniugare insieme speranza da dare alla gente, collaborazione tra gli amministratori e valorizzazione del patrimonio che abbiamo è un grande servizio. A nome di questo popolo vi ringrazio di pensare a tutto questo.”

Quindi la relazione introduttiva del presidente del Comitato Raimondo Chiricozzi:

“Soprattutto ringrazio tutti coloro che si sono impegnati per raggiungere quello che riteniamo un importante risultato. (Omissis)

Per ottenere l’approvazione dalla Camera, i deputati qui presenti Bernini, Mazzoli, Minnucci, Molea, Pastorelli, Terrosi, e con loro, la stessa presentatrice del disegno di legge on Iacono, l’on Mura e in particolare il presidente della commissione trasporti della Camera on Meta, hanno fatto quadrato unitariamente ed indipendentemente dalla posizione politica di maggioranza o minoranza. Anche l’on Brunetta ha collaborato e alla fine  il risultato si è visto.  Ne siamo contentissimi.

Desidero ringraziarli a nome dei cittadini, dei soci del comitato e delle associazioni. ( omissis)

Desidero anche ringraziare tutti coloro che si sono adoperati per il raggiungimento di questo importante risultato e cioè il presidente della commissione trasporti della Regione Lazio On Enrico Panunzi che ha sostenuto in commissione regionale le nostre richieste, l’assessore Civita, che presso la commissione trasporti della Camera ha confermato la volontà della Regione di inserire nella legge per le ferrovie turistiche la nostra ferrovia CCO, il consiglio regionale che ha approvato all’unanimità l’ordine del giorno, per il ripristino della ferrovia, proposto dalla consigliera Silvia Blasi, ed infine i Sindaci che hanno appoggiato con delibere consiliari e ordini del giorno l’iniziativa.

Tutti gli interventi hanno puntato sulla priorità da dare all’asse trasversale est-ovest rispetto a quello nord-sud per lo sviluppo dei territori compresi tra l’alto Lazio, l’Umbria e le Marche, rilanciando le grandi opere nel centro Italia, tra cui la riapertura e l’adeguamento della linea Civitavecchia CapranicaSutri Orte, al fine di emancipare la Tuscia dalla sudditanza turistica e logistica rispetto a Roma.

Il tutto sfruttando le grandi potenzialità turistiche che deriverebbero dalla realizzazione della tratta che collega direttamente al porto di Civitavecchia che da la possibilità al territorio di intercettare migliaia di turisti.

Tra le proposte scaturite nel convegno è stata riportata all’attenzione anche la Circumcimina, la tratta ferroviaria che unisce tutti i paesi dei Cimini, oggi mal collegati, e che con una fermata all’ospedale di Belcolle da la possibilità di accedere via treno agli ambulatori dello stesso a metà degli abitanti della provincia di Viterbo

Il convegno ha fatto registrare il tutto esaurito e, la presenza trasversale degli esponenti di tutte le principali forze politiche, ha confermato la comunanza d’intenti per l’effettiva realizzazione della linea ferroviaria Civitavecchia-Capranica-Orte.

Raimondo Chiricozzi

 

 

 

 

COMITATO PER LA RIAPERTURA DELLA FERROVIA CIVITAVECCHIA-CAPRANICASUTRI-ORTE
Tel 0761652027 email: comitato.civitavecchia.orte@gmail.com

Richiesta iscrizione a socio del Comitato per la riapertura della linea ferroviaria Civitavecchia CapranicaSutri Orte

RICHIESTA DI ADESIONE

 

Il sottoscritto ……………………………………………………………………………………………………………………………………………….

Nato a……………………………………………………………….………………….. prov……………………  il ……………………………………

Residente a ………………………………………………………………………….. prov…………………… CAP…………………………………

Tel ab………………………………………………………cellulare………………………………………………………..……………………………

Email …………………………………………………………………………………………………………………………………………………………..

Chiede di aderire all’associazione in qualità di … Continua a leggere

L’ex Pink Floyd sfida Trump: The Wall suonato al confine

World

L’idea di Roger Waters in risposta alla volontà di costruire un muro anti immigrati da parte dell’amministrazione Trump.

Roger Waters

Roger Waters

globalist18 febbraio 2017

“La resistenza inizia oggi” scriveva Roger Waters già nel giorno dell’insediamento di Donald Trump … Continua a leggere

Immigrazione versus Trump. By il Proff

 

Vivo sempre fuori dall’italia e tengo stretti i legami con le mie origini. Leggo un quotidiano italiano tutti i giorni. Leggo di Trump descritto dagli italiani. Noto commenti ma, sopratutto, leggo ciò che viene riportato come fatti. Capisco benissimo i diversi filtri e le opzioni su quali eventi scegliere. … Continua a leggere

Socialdemocratico? Da eresia di destra a eresia di sinistra

Pubblicato il 17-02-2017 da Avantionline

Non c’è nulla di più paradossale che sentirsi dare del socialdemocratico oggi quasi fosse diventato sinonimo di estremismo. E magari da quegli stessi che fino a un paio di decenni fa ti colpivano con la stessa scomunica come fosse un’accusa di tradimento degli ideali dell’ortodossia di sinistra. … Continua a leggere

KANDINSKIJ, IL GENIO DELL’ASTRATTISMO IN UNA MOSTRA IMPERDIBILE A MILANO

kandinskij mostra milano

Mostra Kandinskij 2017 a Milano. Manca un mese esatto all’inaugurazione della mostra di Kandinskij e la città di Milano è in fermento per accogliere uno degli appuntamenti, che gli amanti dell’arte, non possono … Continua a leggere

GIARDINI E PERCORSI SENSORIALI PER BAMBINI: COME REALIZZARLI (ANCHE IN CASA)

  • Febbraio 16, 2017 Scritto da Marta Albè da greenme.it

giardino sensoriale

I giardini sensoriali sono dei percorsi dove i bambini possono avvicinarsi alla natura e esplorare i diversi elementi scoprendo forme, colori e consistenze dei doni della natura.

Possiamo realizzare giardini sensoriali e sentieri sensoriali … Continua a leggere