ETIOPIA: E’ ITALIANO L’ALBERO DELLA VITA

Caro Beppe e cari Italians,

tra le tante, troppe notizie negative, vorrei proporvi qualcosa di positivo.

In Etiopia, donne e bambini devono percorrere quotidianamente molti chilometri per raccogliere un po’ d’acqua, molte delle volte nemmeno pulita o potabile. Così gli architetti italiani Arturo Vittori e Andrea Vogler dell’ Architecture and Vision hanno realizzato con la collaborazione del centro culturale italiano di Addis Abeba e l’EiABC (Ethiopian Institute of Architecture, Building Construction and City Development) questa struttura in bamboo che, attraverso un processo di condensazione, raccoglie l’umidità dall’aria trasformandola in acqua potabile. Un progetto tutto italiano per aiutare le persone in Etiopia.

I materiali utilizzati sono bamboo, fil di ferro come connettore e del tessuto in polyethylene. La struttura può essere eretta da 4 persone, ha la possibilità di essere aggiustata senza grande difficoltà ed incorpora un pannello solare collegato ad una luce per l’illuminazione notturna. Questa struttura, chiamata The Warka Water è pratica ed economica. Il progetto fu presentato per la prima volta alla biennale di Architettura di Venezia nel 2012. È indirizzato alle popolazioni rurali dove l’accesso all’acqua è molto difficoltoso. Produce fino a 100 litri di acqua potabile al giorno. Per questo motivo è stata soprannominato “L’albero della vita”. Speriamo che lo usino a fin di bene.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *