Bere tè: rimedio naturale al declino cognitivo

da dailygreen

Sabato, 05 Gennaio 2013

  

photo 7819724 bere-del-te

Bere tè puo’ ridurre il rischio di declino cognitivo?

Secondo alcune nuove informazioni da uno studio completato la scorsa estate, se avete piu’ di 65 anni dovreste bere tè regolarmente per proteggere il funzionamento del cervello.

Il caffè è ricco di antiossidanti utili, ma “le persone di età pari o superiore a 65 anni che hanno regolarmente bevuto tè, hanno subito un declino cognitivo inferiore rispetto alle persone che non  lo bevono fino al 37 %”(Fonte:. prnewswire.com ).

I risultati di questo studio, che ha seguito oltre 4.800 americani anni 65 e fino ad un massimo di 14 anni, sono stati presentati alla conferenza sull’ Alzheimer dell’ Associazione Internazionale sulla Malattia. I ricercatori hanno esaminato le capacità cognitive dei partecipanti per determinare se ci fosse una relazione all’assunzione del partecipante di caffè e tè. “I risultati hanno dimostrato che il declino cognitivo era statisticamente, significativamente inferiore (dal 17 al 37 per cento) tra coloro che bevono regolarmente tè, anche dopo l’ aggiustamento dello studio a fattori confondenti che potrebbero influenzare le funzioni cognitive, quali l’età, l’istruzione, abitudine al fumo, e la storia medica. ” Può essere importante notare che lo sponsor di questo studio è stato il Lipton Institute of Tea gestito da Unilever, proprietaria del marchio di tè Lipton . L’Istituto è stato organizzato per studiare i potenziali benefici per la salute mentale e fisica di tè per conto della società di beni di consumo. . Ma anche fondi di studi di ricerca di terze parti e accademiche, come questo, che è stato condotto presso la UCLA, in collaborazione con l’Università di Washington dal ricercatore Dr. Lenore Arab, PhD, della UCLA ha concluso:

Questo studio suggerisce un potenziale effetto neuroprotettivo del consumo di tè contro il declino cognitivo. Questo effetto neuroprotettivo del tè è improbabilmente legato alla caffeina dal caffè, che ha da due a tre volte più caffeina del tè, e i cui studi non hanno ottenuto gli stessi risultati. L’effetto può essere correlato a qualche altro componente nel tè, come flavonoidi o forse teanina, tuttavia è necessario un’ approfondimento della ricerca prima  di poter confermare al 100% un collegamento oggettivo. “

Una nuova ricerca come questa aggiunge credibilità alle affermazioni che molti fanno, dicendo che il tè è uno dei migliori prodotti naturali per la salute potrai mai trovate (è anche molto economico). Così la prossima volta che farai acquisi nel tuo negozio di prodotti naturali preferito, comprerai dell’ottimo tè biologico… ne preparerai una tazza e brinderai alla tua longevità cognitiva.

a cura di A.V.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *