Cannes 2012 chiude omaggiando Claude Miller e il suo ultimo film con Audrey Tautou

da supergacinema Stampa Email











Si era spento il mese scorso uno dei maestri del cinema francese, Claude Miller. Il Festival di Cannes decide di rendergli omaggio chiudendo la selezione ufficiale con la proiezione del film al quale stava lavorando prima di andarsene: Thérèse Desqueyroux, tratto da un romanzo del premio Nobel François Mauraic del 1927. Miller aveva lavorato come assistente con vere leggende del cinema come Robert Bresson, Jean-Luc Godard e François Truffaut, che gli fece da mentore per il suo esordio dietro la cinepresa.

miller2

Il suo ultimo lavoro è lucido, ben diretto e con un’aria da serie televisiva, ma il suo forte spessore drammatico e letterario può essere una sorpresa al botteghino, soprattutto per la presenza, nel cast, di Audrey Tautou, che intepreta Thérèse, vera eroina della vicenda, con intenso egoismo, profonda partecipazione e, a tratti, leggera simpatia.

miller3

Costretta dalla famiglia a sposare un uomo benestante, Bernard Desqueyroux (intepretato da Gilles Lellouche) rimane incinta e si trasferisce in periferia. Scopre, per caso, che le medicine date al marito per il cuore in realtà contengono arsenico e inizia ad aumentargli la dose. Alla morte dell’uomo verrà accusata di omicidio e sarà costretta alla solitudine, privata anche della vista della figlia Marie. Un film diretto nel pieno rispetto del romanzo che aveva visto un solo adattamento, negli anni 50 da Georges Franju, molto più “forte”. Un classico raccontato con competenza e rigore, un testamento perfetto di un grande artista che ci ha lasciato troppo presto.

Pietro Ammaturo 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *