Un anno da Funamboli.

UN ANNO DA FUNAMBOLI, VENERDÌ SERA FESTA GRANDE AL BLITZ CAFÈ (ORE 22,30)

19/04/2012 : 10:06

(NewTuscia) – VITERBO – Un anno da Funamboli. Una prima candelina importante e la certezza che “il pupo”, dato alla luce da sette giovani, è cresciuto bene e sta quasi per camminare. Un’idea – quella firmata da Emanuela Moroni, Roberto Pomi, Sante Paolacci, Michela Di Pietro, Daniele Camilli, Luca Appia e Simone Carletti (detti in ordine di ingresso nel progetto) – che ha saputo crescere. Così, questo venerdì (ore 22,30 al Blitz Cafè di via della Sapienza 1) si festeggia tutti insieme. Con tanto di torta personalizzata. In città sta per arrivare “la notte dei Funamboli”. Un gruppo di livello, ‘Silvia Parisotto acustic mood’, è stato scelto per l’occasione. Parola d’ordine: divertirsi. Sospesi in un venerdì sera che avrà poco di viterbese. Funamboli, dopo un anno di vita, è un’associazione innovativa. Finalizzata alla promozione della cultura e alla stimolazione del libero pensiero nella Tuscia, con particolare attenzione alla città capoluogo. Tre trasmissioni radio sono il fulcro del progetto. Tutto nasce con ‘Funamboli On Air’ (tutti i sabati dalle 16 e in replica domenica alle 11) ma presto si sono aggiunti ‘Funamboli di Notte’ (programma d’inchiesta giornalistica in onda il giovedì alle 22) e ‘Sbottonati’ (programma di approfondimento politico – giovedì alle 10 e in replica sabato alle 12) con la presenza di una delle voci storiche di Radio Verde: Giuseppe Ferlicca. Un patto forte tra l’associazione e la storica emittente locale Radio Verde ha reso possibile il tutto. Funamboli si è resa protagonista anche di un particolare, e riuscito, Natale a piazza della Repubblica. Qui gli speaker hanno portato la radio in vetrina e una passerella di personaggi di livello nazionale (dall’ex ministro Giorgia Meloni a Leo Gullotta, passando per tanti altri big viterbesi). Un modo di fare radio nel cuore della città che ha lasciato il segno e che promette repliche interessanti. La vita cittadina, dalla politica al costume, è stata raccontata e approfondita da questi giovani. 

Un gruppo dinamico che coinvolge diverse figure professionali tra comunicatori, registi, attori e giornalisti. Tanti i protagonisti delle trasmissioni di questi mesi: dal più grande narcotrafficante europeo (Ilan Fernandez) ai deputati Carlo Giovanardi e Paola Concia. Altri politici di spessore nazionale sono intervenuti in studio, regalando anche momenti divertenti. Storico il passaggio col senatore della Lega Nord Fabio Rizzi dove si è ironizzato sul ruolo di Borghezio come stratega del Carroccio. Non sono mancati anche europarlamentari come Potito Salatto e le sue barzellette. Al fianco dei Funamboli pezzi da novanta della storia del cinema come il maestro Gregoretti. Ma anche psicologi, esperti d’economia, pionieri di nuovi modi di vivere e lavorare. Non sono mancate le inchieste scottanti come ‘La Chimical City’ del lago di Vico su cui, sempre al microfono di Funamboli, si è espresso anche l’ex ministro dell’Ambiente Pecoraro Scanio. Da ultima la mobilitazione a favore del Coordinamento Cinema Trieste Aperto, per scongiurare lo spettro della scomparsa dei cinema in città. Insomma, buon anno Funamboli e cento di questi giorni. Gadget in omaggio per gli intervenuti.

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *