L’aspirina inibisce la diffusione dei tumori

da Virgilio

UNO STUDIO PUBBLICATO SU CANCER CELL PROVA COME GLI ANTI INFIAMMATORI NON STEROIDEI INTERAGISCANO CON I VASI LINFATICI ALLA BASE DELLA TRASMISSIONE DI CELLULE CANCEROGENE

Cancro in metastasi

L’aspirina può essere di aiuto contro il cancro perché riesce a bloccare alcune vie di diffusione dei tumori. Lo affermano gli scienziati del Melourne Peter CacCallum Cancer Center su Cancer Cell. “Abbiamo dimostrato che molecole come l’aspirina potrebbero effettivamente funzionare in questo ambito, riducendo la dilatazione dei vasi linfatici e quindi la capacità dei tumori di diffondersi nell’organismo”, ha detto Steven Stacker, primo autore della ricerca.
Finora non si era riusciti a provare che gli anti infiammatori non steroidei come l’aspirina potessero inibire la diffusione del cancro.
I ricercatori hanno scoperto i meccanismi alla base delle “linee di alimentazione” dei tumori studiando le cellule nei vasi linfatici. “In un certo senso – ha detto Stacker – abbiamo trovato un cardine di giunzione biochimico tra tutti questi diversi fattori”. La scoperta potrebbe portare a nuovi farmaci, “che potrebbero contribuire a contenere molti tumori solidi, compresi il tumore al seno e il cancro alla prostata” .

Articolo: 
Tara Karnezis, Ramin Shayan, Carol Caesar, et al. (2012) “VEGF-D Promotes Tumor Metastasis by Regulating Prostaglandins Produced by the Collecting Lymphatic Endothelium”. Cancer Cell. DOI: 10.1016/j.ccr.2011.12.026 
Redazione MolecularLab.it (21/02/2012)

Vota:  Condividi: Inoltra via mail 

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *